Articoli

SALC E’ STATA REGISTRATA SECONDO LO SCHEMA EMAS

Il Sistema di Gestione aziendale di SALC è stato integrato in ottemperanza al Regolamento EMAS e la Dichiarazione Ambientale è stata convalidata dal Verificatore Ambientale accreditato Rina Services S.p.A. e vede SALC registrata secondo lo schema EMAS ed inserita sull’elenco nazionale delle organizzazioni registrate EMAS.

Un ulteriore risultato che conferma il continuo impegno dell’azienda nell’ambito ambientale e delle certificazioni, costantemente in fase aggiornamento ed al passo con la normativa vigente.

A SALC L’APPALTO PER IL NUOVO ASSETTO FERROVIARIO DI FERRARA

 

Firmato in data odierna il contratto con FER – la rete ferroviaria dell’Emilia-Romagna – per la realizzazione del nuovo assetto dei trasporti ferroviari di Ferrara, che consentirà il collegamento diretto Rimini-Ferrara e Suzzara-Ferrara.

Siamo sempre orgogliosi – commenta il presidente di SALC Dott. Simon Pietro Salini – di poter contribuire alla realizzazione di opere strategiche, ancor di più se come nel caso di specie porteranno notevoli benefici alla città grazie alla riduzione del traffico di mezzi pesanti su strada ed al conseguente abbattimento delle emissioni inquinanti”.

L’opera, infatti, comprende l’interramento dei binari sulle linee Ferrara-Codigoro e Ferrara-Ravenna, che attualmente attraversano via Bologna e via Boldrini. Le strade saranno quindi liberate da passaggi a livello, che da decenni tagliano in due la zona sud di Ferrara, creando disagi ai residenti e alle attività commerciali. L’intervento consentirà nella stazione di Ferrara il traffico merci in direzione Brennero, che sarà deviato sulla nuova bretella che taglia sulla linea Ferrara-Suzzara, garantendo più regolarità nell’esercizio ferroviario, sia merci che passeggeri.
Inoltre saranno realizzate fermate ferroviarie aggiuntive in via Aleotti, via Bologna e Rivana, dove sarà a sua volta aperto un collegamento stradale con via Aeroporto.
Durante i lavori, il traffico ferroviario non sarà interrotto, grazie al raccordo provvisorio già realizzato, che sarà smantellato quando la nuova linea sarà operativa.

 

Scheda della commessa

SALC al via i lavori per la demolizione e ricostruzione del reparto materno infantile del nuovo complesso ospedaliero Universitario di Sassari

SALC darà avvio alle opere di decostruzione del palazzo rosso dell’Ospedale di Sassari per procedere poi con la costruzione del nuovo reparto Materno Infantile. L’area è stata consegnata a SALC questa mattina nel corso di una conferenza stampa, alla presenza del presidente della Regione Autonoma Sardegna Francesco Pigliaru, all’assessore regionale alla Sanità Luigi Arru, al rettore dell’Università di Sassari Massimo Carpinelli e al Direttore Generale AOU di Sassari Antonio D’Urso.

Con l’apertura del cantiere SALC porterà a termine la demolizione dello stabile, per poi iniziare successivamente le opere di costruzione del nuovo Materno Infantile,  un moderno ospedale con ambulatori e reparti di Ginecologia, Ostetricia, Pediatria, Neuropsichiatria Infantile, Neonatologia e terapia intensiva neonatale.

La demolizione sarà possibile grazie a un lungo braccio meccanico escavatore con pinza idraulica e  per consentire l’abbattimento delle polveri saranno invece utilizzate delle particolari coperture per le facciate dell’edificio, oltre a cannoni d’acqua.

Scheda della commessa

 

sassari consegna lavori 2

SALC completa i lavori della Piastra Servizi alla Stazione Termini di Roma

Nella notte tra il 2 ed il 3 maggio sono stati ultimati i lavori di realizzazione della nuova Piastra Servizi nell’ambito dei lavori di realizzazione delle opere infrastrutturali complementari agli edifici della Stazione Ferroviaria di Roma Termini, che comprendono varie opere tra cui il nuovo parcheggio sopraelevato sui binari, in fase di realizzazione.

All’apertura della c.d. “Piastra Servizi” è stato finalmente possibile  ammirare l’intera stazione ferroviaria nella sua veste rinnovata, per tutta l’estensione davanti al fascio di binari.

Tale completamento fa seguito all’apertura al pubblico della prima metà del mezzanino, avvenuta nello scorso giugno 2016, a seguito del completamento delle prime due macrofasi di lavoro.

L’inaugurazione del mezzanino, nella configurazione finale, è attualmente ipotizzata per la fine del mese di giugno prossimo, in concomitanza con il completamento dei lavori di allestimento interno delle singole attività commerciali.

 

SALC si certifica SA 8000 per la responsabilità sociale

SALC ha conseguito la certificazione SA 8000, che identifica uno standard internazionale di certificazione volto ad attestare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale dell’impresa, nello specifico:

  • il rispetto dei diritti umani,
  • il rispetto dei diritti dei lavoratori,
  • la tutela contro lo sfruttamento dei minori,
  • le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro.

Con il conseguimento della quarta certificazione SALC ha completato il BEST 4 RINA, ovvero lo schema certificativo più completo a livello mondiale che riunisce in un unico processo un sistema gestionale integrato che fa riferimento alla certificazione ambientale, della qualità, della sicurezza e della responsabilità sociale.

Per consultare le certificazioni clicca qui.

 

 

COMPLETATA LA TRANSIZIONE ALLE VERSIONI 2015 DELLA ISO 9001 E 14001

SALC ha completato con 9 mesi di anticipo il percorso  di transizione alle nuove versioni delle norme ISO 9001 e ISO 14001 rispettivamente in materia di qualità e ambiente, confermando contestualmente anche la propria attestazione alla norma OHSAS 18001 in materia di sicurezza.

Tutte  le certificazioni sono state ottenute con l’ente certificatore RINA Services S.p.A. grazie all’attività svolta dal Responsabile del Sistema di Gestione Integrato Ing. Pierfrancesco della Marca in sinergia con i gruppi di lavoro delle sedi e dei cantieri.

 

FIRMATO IL CONTRATTO PER L’AMPLIAMENTO DEL COMPLESSO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO DI SASSARI

SALC partirà a breve con un altro importante progetto di edilizia ospedaliera: l’ampliamento del complesso ospedaliero universitario di Sassari. Il 20 dicembre è stato, infatti, firmato il contratto che prevede la progettazione esecutiva ed i lavori di ampliamento oltre che di completamento,adeguamento funzionale e il collegamento del nuovo complesso a quello esistente. “Abbiamo raggiunto un obiettivo importante in questi mesi di lavoro – afferma il presidente del C.d.A. S.A.L.C. dott. Simon Pietro Salini –  grazie anche all’impegno dei nostri tecnici che hanno messo a punto il progetto definitivo e permesso di sottoscrivere il contratto per l’appalto della realizzazione di questa eccellenza regionale. Un incarico importante affidatoci proprio per l’esperienza e la professionalità che ci distingue da oltre dieci anni nell’esecuzione di importanti opere pubbliche e infrastrutturali, sia in Italia che all’estero”.

“Ci impegneremo con l’azienda sanitaria ma anche con l’intera comunità – continua il dott. Simon Pietro Salini – per realizzare una struttura all’avanguardia con i sistemi più moderni e più efficienti, nel rispetto dell’ambiente e cercando di ridurre al minimo  l’impatto dei lavori sull’ospedale e sul territorio.”

SALC firma il contratto con l’ASL di Viterbo per il completamento dell’Ospedale di Belcolle

 

SALC ha firmato il contratto con l’ASL di Viterbo per il completamento dell’Ospedale di Belcolle.

Un altro importante progetto tra le opere di edilizia ospedaliera per SALC: la progettazione esecutiva e realizzazione lavori del Corpo A3 dell’Ospedale di Belcolle a Viterbo.

Attualmente il corpo A3 si presenta allo stato di rustico. L’intervento di SALC prevede, quindi, la realizzazione delle opere architettoniche (edili e strutturali) e delle opere impiantistiche (impianti elettrici, impianti speciali ed impianti meccanici) necessarie al completamento dell’edificio A3.

La ristrutturazione rispecchia la riorganizzazione del layout distributivo dell’ospedale che passa da una programmazione sanitaria per dipartimenti a una sviluppata per aree omogenee.

L’edificio, di altezza totale di circa 40 metri, sarà diviso in 11 livelli: nove dedicati alle funzioni ospedaliere; un mezzanino e un livello copertura adibiti a impianti.

Infine è previsto un piano di servizio, posto a quota -13,40÷-15,30 m, in linea con il tunnel sotterraneo di collegamento alla centrale termica, frigorifera e idrica, utilizzato esclusivamente per l’installazione di tutte le tubazioni principali, vapore, acqua calda riscaldamento, acqua potabile, acqua circuito antincendio e scarichi.

I lavori prevedono tempi di realizzazione di circa un anno.

,

Al via il varo travi del nuovo campus universitario di veterinaria a Lodi

Al via il varo travi del nuovo campus universitario di veterinaria a Lodi.

Da lunedì 13 febbraio 2017 sono iniziate le operazioni di posizionamento delle travi degli impalcati n. 1 , n. 2 e copertura, di collegamento tra i due edifici del nuovo polo dell’Università di Milano – Facoltà di Veterinaria a Lodi.

Scheda di Progetto

Elementi di portfolio